Come pensare una strategia di ripresa per lo sviluppo di Somma Vesuviana? Dove cercare, oggi, le risorse per tornare a crescere? “L’urgenza di uno sviluppo possibile” lancia una sfida in direzione della sostenibilità e della ricerca di un nuovo equilibrio sociale, per favorire la produzione, lo scambio ed il consumo di beni, lo sviluppo di capitale umano.

Se ne discuterà durante il dibattito organizzato dal Pd Somma Vesuviana – sezione Rosanna Cimmino, giovedì 18 dicembre alle 18 nella Sala S. Caterina, in piazza Vittorio Emanuele III a Somma. «Un appuntamento importante – spiega il segretario Giuseppe Auriemma – che ci permetterà anche di presentare l’agenda su cui si basa l’impegno del partito, che intende valorizzare le competenze e le capacità di iscritti e simpatizzanti alla volta di un lavoro capillare per i cittadini e sul territorio di Somma. Occorre una gestione delle risorse più trasparente, per permettere ai cittadini di partecipare e controllare gli atti amministrativi; più giusta, per eliminare gli sprechi ed innovare i servizi; più competitiva perché si torni ad investire per creare sviluppo per i giovani, al fine di creare una crescita non solo economica ma anche in termini di ricchezza umana».

Oltre al segretario, della sezione di Somma Vesuviana interverranno Filomena Tiziano ed Ilaria Fragliasso (vicesegretari) e Salvatore Faugno (docente presso la Facoltà di agraria della Università Federico II e membro del direttivo); Gino Cimmino, vicesegretario Pd Campania; Assunta Tartaglione, segretario Pd Campania; Venanzio Carpentieri, segretario Pd Napoli e Massimiliano Manfredi, deputato Pd.

PD Somma