La storia criminale della famiglia Francato è molto vasta. Ieri l’arresto del padre Vittorio, 53 anni, trovato a Somma Vesuviana dopo cinque mesi di latitanza. Il figlio Ivan è un killer pentito dei clan vesuviani che sta collaborando con la giustizia.

Vittorio Francato è ritenuto affiliato al sodalizio criminale degli Orefice e degli Ascione-Papale cartello criminale con interessi e base tra Ercolano e Torre del Greco e di cui il 53enne, secondo l’accusa, curava gli interessi a Pollena Trocchia e Sant’Anastasia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA