Erano specialisti delle rapine e la loro “postazione” era all’esterno della stazione Circumvesuviana di Pomigliano d’Arco. Ieri per il terzetto è giunta la condanna dopo l’arresto avvenuto a fine maggio dopo diversi episodi denunciati.

Il giudice ha comminato tre anni e otto mesi per il 27enne Diego Mazzarella residente a Casalnuovo e per il 24enne Antonio Salese, residente a San Vitaliano, e tre anni e quattro mesi invece per il 19enne di Casalnuovo, Luciano Bosso. I tre erano già agli arresti domiciliari per evitare le reiterazione del reato.

I bersagli delle loro rapine erano prevalentemente studenti a cui venivano portati via i telefoni cellulari di ultima generazione ed i pochi soldi che avevano in tasca. Alcune vittime hanno formalmente riconosciuto i loro rapinatori.

rapinatori pomig