Napoli: giocatori distratti da troppe voci?


186

Ho visto e sentito un Benitez che parla (arrabbiato) di errori isolati, lui pensa di alcuni singoli giocatori. Ho visto un Presidente che è corso (arrabbiato) a fine gara contro l’Empoli,nello spogliatoio. Ho visto da qualche gara il Napoli sbilanciato in avanti e, soprattutto in casa, lasciare ampi spazi alle piccole squadre e perdere punti, tanti (11) significativi!



Il giorno dell’Immacolata i nostri giocatori erano a riposo. Ma sì il riposo del guerriero! Ma allora professor Benitez la sua arrabbiatura è gestita con una modalità “british” (inglese e riservata). Ma allora i fischi del San Paolo, il suo malumore, bastano dieci minuti di fuoco nello spogliatoio in cui lei striglia la squadra e poi camomilla tattica! Questo non ci consola dopo l’ennesima domenica di rimpianti, dopo la difesa ostinata del suo modulo. Acquisti,panchina nervosa, vendita di quote, la non chiarezza sul suo futuro:il Napoli è distratto da troppe voci caro Benitez. Lei non parla del suo futuro, o meglio rinvia il discorso a tempi migliori o tempi più maturi. Ma allora l’involuzione è prima mentale e poi tecnica. I tifosi chiedono chiarezza. Il Napoli dopo la sosta non è ancora ripartito: quattro pareggi consecutivi, con tante amnesie singole e collettive, soliti errori e come al solito le seconde linee evitano il peggio.

Il processo ai cosiddetti big se c’è stato si vedrà, ma l’ultima chance per alzare la testa non è il primo posto da conquistare nel girone in Europa League, ma i punti contro il Milan, il Parma e l’odiata Juventus. Il Napoli del futuro si reggerà sul Napoli del presente, quello preNatale. Questa è la vera scossa!

benitez arrabbiato

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE