Mercato di Terzigno nella vecchia stazione Fs, protesta l’opposizione: «Che spreco di soldi»


440

Si annuncia per stasera un consiglio comunale rovente che ha all’ordine del giorno un solo punto: l’area mercatale. La linea di condotta dell’amministrazione Auricchio e di quella del facente funzioni Stefano Pagano, tramite l’assessore alle attività produttive Pasquale Ciaravola ha individuato nella vecchia stazione della ferrovia dello Stato l’area destinata allo sviluppo del commercio per la comunità vesuviana.



Un lavoro faticoso e meticoloso portato avanti dall’assessore Ciaravola, ma nell’ultima seduta il consigliere Pisacane ha presentato una mozione alla delibera della giunta comunale n° 123 del 10 settembre proprio avente come oggetto la presa d’atto e approvazione sulla proposta di locazione degli immobili. Il consigliere Antonio Pisacane ha premesso che con la delibera in precedenza indicata, la giunta comunale su proposta dell’assessore alle Attività Produttive deliberava di accettare la proposta di locazione alle condizioni stabilite da Rfi SpA concernente la locazione di un’area di sua proprietà ubicata sul territorio comunale nell’ambito della stazione ferroviaria di Terzigno. Esaminando poi, le condizioni economiche si evincono che sono sfavorevoli all’ente comunale rispetto alle altre soluzioni prospettabili, tra cui quella dell’acquisto di un suolo da destinare all’area mercatale, in particolare appare svantaggiosa per i seguenti motivi: Canone di locazione eccessivo, euro ventiquattromila più iva per un totale di trentamila annui; Rideterminazione del canone alla scadenza semestrale in base al valore commerciale della zona (l’ipotesi tratta è quella che tra sei anni dopo aver adeguato l’area a spese del Comune il canone potrebbe subire un aumento non indifferente e non determinabile); La sottoscrizione della polizza RCT con un massimale pari a dieci milioni e per incendio per un massimale di trecentoquarantaduemila ottocento. Il costo di locazione per il singolo commerciante non è stato comunicato da parte dell’amministrazione; Così come non sono state comunicate le spese di adeguamento dell’area che non sono state determinate, ma sicuramente ingenti visto lo stato di degrado in cui versa l’area e il tutto a fronte di un vantaggio non specificato.

Dopo di tutto questo il consigliere Antonio Pisacane chiede che la mozione sia integralmente accolta, di verificare la possibilità di ottenere l’area in questione mediante la stipulazione di un contratto di comodato gratuito e in subordine verificare la possibilità di individuare, dove previsto dal Puc, un’area da acquistare e destinare ad area mercatale. Stasera quindi, dopo che nell’ultima seduta il punto all’ordine del giorno fu spostato per un consiglio ad hoc, s’invita stasera l’intera cittadinanza per metterla a conoscenza di un luogo dove si potrebbe sviluppare l’area commerciale per i cittadini di Terzigno, ma soprattutto ci si aspetta una presa di posizione da parte dell’amministrazione. Stasera quindi, si spera, in un primo passo per il rilancio della cittadina vesuviana.

terzigno-600x440

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE