Lotta alla povertà, Pollena distribuisce 100 pacchi alimentari al mese


177

Il Comune di Pollena Trocchia ha aderito al progetto “Condividere i bisogni per condividere il senso della vita” proposto dal Banco Alimentare Campania Onlus che prevede la distribuzione mensile, in favore di cento famiglie in condizioni di disagio socio-economico e ambientale, di generi alimentari di prima necessità.



«L’iniziativa è rivolta ai nuclei familiari e le persone sole prive di reddito o con reddito insufficiente: l’amministrazione comunale attraverso questa attività intende sostenere in modo concreto le famiglie che versano in condizioni di disagio», dice il sindaco Francesco Pinto. «Voglio ringraziare il presidente del Banco Alimentare Campano Onlus, Roberto Tuorto, e la Protezione civile nucleo Fire Fox di Pollena Trocchia per la collaborazione e l’impegno che profondono in questo progetto a favore dei cittadini meno abbienti», commenta Pasquale Fiorillo, assessore alle Politiche sociali. Possono partecipare alla graduatoria i cittadini con reddito insufficiente o nullo che risiedono nel Comune di Pollena Trocchia da almeno un anno; sia cittadini di stati aderenti e non aderenti all’Ue ma con permesso di soggiorno o carta di soggiorno da almeno un anno e che posseggono un valore Isee uguale o inferiore a 5mila euro. I concorrenti non devono ricevere analogo sussidio da altri enti religiosi o associazioni del territorio.

Le famiglie interessate al beneficio del “Pacco Alimentare” possono presentare domanda utilizzando la modulistica disponibile presso l’Ufficio Politiche Sociali dell’Ente e scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente all’indirizzo www.comune.pollenatrocchia.na.it. La domanda, corredata da tutti gli allegati, deve pervenire al protocollo generale del Comune di Pollena Trocchia entro il termine del 7 gennaio 2015. Successivamente il Servizio Politiche Sociali del Comune provvederà a stilare una graduatoria delle domande pervenute.

aiuti alimentari

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE