Condannati ad otto anni di reclusione il boss torrese Francesco Gallo, il padre Raffaele e la madre Annunziata De Simone. I tre erano accusati di estorsione nei confronti della “Cattleya”, la società di produzione della nota serie tv “Gomorra”.

Gallo ed i genitori imposero alla società di pagare il “pizzo” per utilizzare la villa del boss per alcune riprese. Il pm aveva chiesto 9 anni per i tre ma alla fine la condanna è di otto.

estorsione gomorra