Gli agenti del commissariato di polizia di Nola, in seguito ad accurati controlli, ieri mattina in località Piazzolla, alla via Trezzelle, all’interno di un manufatto abbandonato, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un ingente quantitativo di fuochi pirotecnici di categoria IV e V, e cioè molto pericolosi, per un peso complessivo di circa due tonnellate.

Il fondo agricolo in cui era accatastato il materiale pirotecnico dai primi accertamenti è riconducibile alla nuora del capoclan Pasquale Russo. Il valore commerciale della merce posta sotto sequestro ammonta a circa 30mila euro.

botti