Si sta cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che ha ucciso l’operai Fiat Antonio Bernardo: il 31enne napoletano è morto ieri sulla Statale 162dir mentre dalla fabbrica di Pomigliano d’Arco tornava a casa dopo avere ritirato i biglietti per la festa aziendale “Natale Bimbi”.

Di certo c’è che il giovane padre è stato travolto da una Fiat Multipla che procedeva nel senso contrario e vietato: alla guida c’era un 56enne di Scalea, in provincia di Cosenza. L’uomo è stato sottoposto ai test alcolemici e tossicologici i cui risultati arriveranno nelle prossime ore.

Una tragedia di Natale incredibile per l’operario del quartiere Pizzofalcone a Napoli che lavorava alla Fiat da dieci anni: Le indagini sono serrate, ma le responsabilità per il guidatore della Multipla sembrano essere piuttosto chiare, salvo ulteriori sviluppi delle indagini.

statale 162 bernardo