I carabinieri della stazione di Somma Vesuviana hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale un 49enne del luogo, imprenditore, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato sorpreso nella sua abitazione mentre al culmine di una lite per futili motivi, minacciava e picchiava a calci e pugni la moglie, una 50enne del luogo. Alla vista dei carabinieri, l’uomo li ha aggrediti spintonandoli violentemente, venendo comunque bloccato dopo una breve colluttazione.

Un carabiniere è stato medicato per lesioni guaribili in 4 giorni, l’arrestato è stato accompagnato a casa di un parente agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

violenza