ADDIO AL 2014: ecco le notizie dell’anno a STRIANO


242

1 gennaio. Il primo giorno dell’anno il sindaco, Antonio Del Giudice, scrive all’assessore regionale ai Trasporti: le voci parlano di un taglio della linea Circumvesuviana da Striano e Sarno. Ma la chiusura verrà scongiurata.



8 gennaio. Striano conquista un posto d’onore per i festeggiamenti del Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri: in città arrivano il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano, ed il comandante provinciale, Marco Minicucci.

2 febbraio. Lutto a Striano, muore l’imprenditore ed ex sindaco, Biagio Pellegrino: aveva 72 anni.

4 febbraio. L’assessore regionale alle Attività produttive, Fulvio Martusciello, visita l’area Pip in realizzazione a Striano e promette altri fondi per accelerare le opere.

12 febbraio. Un incendio scuote la notte strianese: in fiamme un’impresa edile in via Faricella di proprietà dei familiari dell’assessore Cordella: si teme per un raid, ma il rogo è stato provocato da eventi casuali.

5 marzo. In diecimila assistono al concerto del rapper Rocco Hunt, fresco vincitore della categoria Giovani di Sanremo: chiusura con il botto per i festeggiamenti dello storico Carnevale Strianese.

20 marzo. Arrivano i risultati relativi alla “Terra dei Fuochi”: le aree di Striano prese in esame risultano coltivabili. È il primo scampato pericolo.

2 aprile. Un 54enne di Striano si toglie la vita a Solofra, in provincia di Avellino. L’uomo si lancia in un dirupo e muore sul colpo.

18 aprile. Un blitz in un’azienda dolciaria cittadina scuote la Pasqua di Striano: i Nas portano via alimenti malconservati e chiudono una linea produttiva dello stabilimento. Scatta la psicosi in città.

24 aprile. Sequestro choc di cibo andato a male in via Palma: a finire nei guai due cinesi che avrebbero dato da mangiare alimenti avariati ai loro connazionali operai in una fabbrica tessile degli orrori.

25 aprile. Un incendio distrugge parzialmente l’eccellente agriturismo Masseria Rivolta. I proprietari si rimboccheranno le maniche, riaprendo nel giro di poche settimane.

10 maggio. Assalto armato alla Longas in via Palma: due malviventi entrano nel distributore di carburanti armanti di pistola, ma vengono notati da una pattuglia dei carabinieri. I banditi saranno catturati dopo un tentativo di fuga tra i campi, si tratta di due volti noti di Boscoreale.

12 maggio. Sposi ed invitati al banchetto di nozze finiscono in ospedale subito dopo i festeggiamenti: in 25 vengono ricoverati con i sintomi di avvelenamento. Il ricevimento si era tenuto in un ristorante di San Marzano sul Sarno, a Striano è corsa al Lotto.

26 maggio. Aristide Rendina è il nuovo sindaco di Striano: l’architetto batte sul filo di lana Alfonso Serafino. Debacle per l’uscente Antonio Del Giudice.

3 giugno. Un uomo di Striano viene denunciato dalla Forestale dopo una segnalazione dell’Empa e del Wwf: aveva in casa centinaia di cardellini in condizioni non consentite dalla legge.

4 giugno. Il neosindaco Aristide Rendina vara immediatamente la nuova Giunta: vicesindaco è Elisa Eleonora Boccia, già primo cittadino strianese.

21 giugno. Vasto incendio di rifiuti speciali sotto al ponte delle Ferrovie: sul posto arrivano i vigili del fuoco, è allarme ambientale per la densa nube nera sollevata dal rogo.

3 luglio. Allarme di “Goletta Verde”: uno dei punti più inquinati del Fiume Sarno si trova nel territorio di Striano.

19 luglio. Querelle a Striano per l’arrivo di 20 profughi salvati da uno dei “barconi della morte” a Lampedusa: il sindaco Rendina dice sì all’accoglienza, poi declina. In città esplode la polemica.

3 agosto. Un carabiniere-eroe di Striano, G.C., resta ferito durante una sparatoria a Somma Vesuviana, ma riesce a bloccare dei malviventi che cercavano di rubare in un appartamento: il militare se la caverà.

12 agosto. Viene dragata parte del Fiume Sarno inserita nel territorio di Striano: ma dopo l’operazione resta un’enorme discarica a cielo aperto.

26 agosto. Completato il restyling della facciata della parrocchia di San Giovanni Battista: i lavori erano partiti dopo il crollo di alcuni calcinacci.

8 settembre. Raccoglie successo, consensi e centinaia di visite la nona edizione dei “Piccoli Madonnari”, il concorso per giovani artisti da strada e pittori di professione promosso in città.

12 settembre. Su iniziativa del sindaco Rendina, dieci fasce tricolori del Vesuviano e dell’Agro si incontrano ed inviano una missiva alla Regione nel tentativo di fare ripartire i lavori per la realizzazione della Tav.

12 ottobre. Retata dei carabinieri a Striano, dove vengono denunciati tre imprenditori per  violazioni sulle leggi a tutela dei lavoratori e dell’ambiente.

29 ottobre. Striano è presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, dove ottiene uno stand durante una delle più importanti manifestazioni italiane del settore.

7 novembre. Scoppia la “ferita” gioco d’azzardo in città. A sollevare il caso è il consigliere comunale, Vincenzo Coppola, che denuncia episodi di usura ai danni di giocatori compulsivi.

10 novembre. Muore il piccolo Marco Ferrara di soli 8 anni: per il bimbo a Striano si era scatenata una vera e propria gara di solidarietà. Ad ucciderlo una forma tumorale, la città protesta urlando alla strage ambientale.

22 novembre. Il “no” di Striano alle vasche di laminazione in città tocca il suo punto più “feroce”. Dopo il ricorso al Tar contro il Grande Progetto Fiume Sarno, il sindaco Rendina lancia una lunga campagna di protesta e sensibilizzazione.

3 dicembre. Importante operazione finanziaria della Giunta di Striano, che spalma i debiti della città fino al 2039. La città recupera liquidità per i prossimi 25 anni.

17 dicembre. Un testimone di Geova di 72 anni rifiuta la trasfusione di sangue e muore il giorno successivo: l’uomo di Striano era ricoverato all’ospedale di Sarno.

23 dicembre. Prosegue l’iter per la realizzazione delle vasche di laminazione: ai proprietari terrieri di Striano arrivano i decreti di espropri, complessivamente per sette milioni di euro.

striano

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE