Home Notizie ADDIO AL 2014: ecco le notizie dell’anno a PALMA CAMPANIA

ADDIO AL 2014: ecco le notizie dell’anno a PALMA CAMPANIA

8 gennaio. La storica squadra di calcio di Palma Campania, la Palmese, compie cento anni: tanti i festeggiamenti da parte dei tifosi, ma la stagione non sarà esaltante. La squadra di mister Soviero si salverà solo ai play out.

17 gennaio. Viene trovato il corpo senza vita dell’imprenditore, Antonio Ferrara. L’uomo era scomparso nel dicembre del 2012: il ritrovamento in un campo dell’area Pip cittadina.

31 gennaio. Il sindaco Vincenzo Carbone nomina la nuova Giunta dopo l’azzeramento di alcune settimane prima: i nomi sono gli stessi, ma le deleghe non vengono temporaneamente assegnate.

2 febbraio. Sorpasso azzardato sulla Statale 268 all’altezza dello svincolo di Palma Campania: i feriti sono 6 di cui 3 in gravi condizioni.

19 febbraio. Paura in via Sediari, dove viene trovato un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale. Sul posto gli artificieri che fanno brillare la bomba.

25 febbraio. Bufera sul Comune: il servizio di Protezione civile viene infatti affidato ad una ditta di Lecce che si occupa di finanziarie, scoppiano le proteste dell’opposizione.

1 marzo. Ondata di maltempo sull’area vesuviana: viene rinviata la giornata più importante dello storico carnevale di Palma Campania che si terrà la domenica successiva al martedì grasso.

12 marzo. Palma Campania diventa ufficialmente una città inserita nella terribile “Terra dei Fuochi”: i militari mandati nella regione dal Governo individuano 29 siti dove vengono sversati rifiuti speciali.

20 marzo. Blitz della Gori contro alcuni utenti morosi di Palma, a cui viene staccata l’erogazione di acqua corrente asportando completamente i contatori.

4 aprile. Si apre il caso bengalesi in città, dopo diverse fabbriche illegali chiuse, ben 8 cittadini del Bangladesh sono accusati di furti e borseggi. Per gli immigrati residenti a Palma scattano i fogli di via.

14 aprile. Città in subbuglio per alcune persone che si aggirano chiedendo soldi destinati ai bambini malati. Solo dopo ripetute truffe perpetrate a Palma Campania, qualcuno si accorge che l’associazione non esiste.

24 aprile. Viene ritrovato “Nerone” il cane mascotte di Palma Campania: dopo la diffusione delle foto su internet il randagio è avvistato a Madonna dell’Arco e poi riportato “a casa”.

15 maggio. Il Giro d’Italia passa sulle strade di Palma Campania, dove è previsto il rifornimento per i ciclisti: festa in città con migliaia di persone ad assistere alla “Carovana Rosa”.

17 maggio. Finiscono in manette due banditi di Boscoreale, accusati di avere rapinato a mano armata la Lincar Gas di Palma Campania portando via l’incasso della giornata.

19 maggio. Sequestro da tre milioni di euro ad un famoso imprenditore di Palma attivo nel settore del commercio di abbigliamento e biancheria. L’uomo è accusato di evasione fiscale.

21 maggio. Lukretsya Bulyha, 41enne ucraina, viene arrestata a Bologna. La donna è accusata di avere rapinato e dato fuoco ad un anziano di Palma Campania nel lontano 2001.

28 maggio. Con un’ordinanza il sindaco Carbone vieta di sputare a terra a Palma Campania: multe fino a 500 euro per i trasgressori. A fine anno un provvedimento simili sarà preso anche a Londra.

9 giugno. Domenico Cesarano, latitante del clan del clan Fabbrocino e referente della cosca a Palma, viene catturato mentre si nasconde un casolare a Capaccio.

15 giugno. Palma Campania piange Mosè Larizza, l’ex calciatore dei rossoneri palmesi, resta fulminato durante il suo lavori di elettricista in provincia di Avellino. Aveva 44 anni.

28 giugno. Muore dopo una settimana di agonia il piccolo Costantino Carbone, 11 anni, promessa del calcio cittadino. Il bambino si spegne dopo avere lottato a lungo contro i terribili effetti di una caduta dalla bicicletta: i suoi organi saranno donati.

26 luglio. Svolta epocale nella frazione di Fiume che viene finalmente raggiunta dall’Adsl grazie all’intesa tra il Comune e gli operatori del settore.

30 luglio. Grave e spettacolare incidente all’altezza dello svincolo dell’A30 di Palma Campania. Il conducente di un camion carico di cipolle perde il controllo del mezzo e si ribalta. L’uomo viene ricoverato in gravi condizioni e la sede stradale viene disseminata di ortaggi.

30 luglio. Scoppia la bufera sul futuro del Carnevale Palmese: insorge infatti il Comitato delle Quadriglie che tuona: «I nuovi membri del dell’Ente Carnevale non ci rappresentano». Sarà la prima azione di un braccio di ferro tuttora in corso.

6 agosto. Un giovanissimo di Palma Campania viene sequestrato da due tossici: il ragazzo viene portato via mentre è in Circumvesuviana con alcuni amici diretti a Napoli. Per fortuna l’incubo dura poche ore.

8 agosto. Un camionista 44enne di Palma Campania viene arrestato dopo avere picchiato a sangue, e per l’ennesima volta, la moglie 38enne e la figlia di 19 anni.

30 agosto. Scoppia il caso bengalesi in città. L’associazione politica Industrialismo lancia accuse contro gli immigrati, chiedendo indagini sanitarie al ministero della Salute, in seguito verrà effettuata una raccolta di firme contro gli immigrati che nel giro di poche ore porterà a ben mille sottoscrizioni.

3 settembre. Palma finisce sotto i riflettori di tutta Italia: tre maestre della scuola dell’infanzia “Vincenzo Russo” finiscono in manette per maltrattamenti sui bimbi dell’asilo. Le insegnante sono accusate dai video girati dai carabinieri all’interno del plesso Pozzoromolo.

9 settembre. Mega-sequestro ad una fabbrica di abbigliamento cittadina: all’interno venivano prodotti vestiti contraffatti per donne e bambini: 14 le persone denunciate.

26 settembre. Vengono scarcerate le tre maestre agli arresti domiciliari ed accusate di avere maltrattato i loro piccoli alunni: le donne, tuttavia, sono costrette al divieto di dimora fuori dalla provincia di Napoli.

3 ottobre. Paura al secondo piano del Comune di Palma Campania, dove una donna sale su una finestra e minaccia di gettarsi dopo avere ricevuto un avviso di sfratto. Dopo oltre mezz’ora di trattativa la polizia municipale riesce a fare desistere la donna dall’intento suicida.

6 ottobre. Tragedia sull’A30 a Palma Campania, dove un’auto finisce contro un camion. Niente da fare per il conducente dell’autoveicolo che muore sul colpo: si trattava di un uomo della provincia di Frosinone.

18 ottobre. Grande successo per la Festa delle Tradizioni Contadine fortemente voluta dall’assessorato al Commercio. All’edizione del 2014 partecipano migliaia di persone e viene lanciata l’idea del distretto enogastronomico locale.

10 novembre. Viene sospeso l’incontro di calcio Palmese-Scafatese in seguito ad un’invasione di campo dei tifosi locali: contestate le decisioni dell’arbitro. Lunga squalifica, tra gli altri, per l’allenatore Salvatore Soviero. Nove tifosi saranno successivamente colpiti dal Daspo.

15 novembre. Altra tegola sullo storico Carnevale Palmese: le Quadriglie, anima della festa, decidono di non iscriversi all’edizione del 2015 per i dissapori con il Comune e l’Ente Carnevale.

26 novembre. Scatta la caccia all’uomo: a Palma Campania c’è un finto finanziere che estorce soldi ai bengalesi minacciando di denunciarli all’ufficio immigrazioni.

6 dicembre. La Cassazione annulla le condanne ai quattro carabinieri operanti a Palma Campania e accusati di metodi poco consoni da alcune persone arrestate: per i giudici il fatto non sussiste. Fino dell’incubo per i militari dell’Arma.

7 dicembre. Un camionista viene sequestrato a Palma e tenuto ostaggio dai balordi che cercano di impossessarsi di un carico di castagne da 100mila euro. Finiscono nei guai due commercianti della vicina Sarno.

17 dicembre. Ancora un camionista ostaggio dei malviventi, con l’inseguimento che viene interrotto a Palma Campania. In manette sei persone del Nolano che avevano preso come ostaggio un trasportatore spagnolo per portare via un carico di pesce congelato da oltre 200mila euro.

 

Posting....
Exit mobile version