Un anno fa la tragedia di Nunzia e Anna: stasera messa, fiaccolata ed un ulivo in memoria


232

Una messa in suffragio per Nunzia Cascone e Anna Ruggirello, madre e figlia morte annegate nel fiume Sarno, in seguito a un incidente d’auto che le scaraventò insieme nel corso d’acqua. Oggi sarà un anno dalla tragedia di Pompei e i sacerdoti della parrocchia di Messigno, la località in cui vivevano le due donne, hanno organizzato una serata di preghiera, mentre questa mattina il Comune pianterà un albero d’ulivo nel quartiere, in memoria delle due donne.



Ma dalle parole del sacerdote, Ivan Licinio, che anima la pastorale giovanile di Pompei, trapela la delusione per l’inettitudine delle istituzioni. «A un anno dalla tragedia non è cambiato niente. La strada non è stata aggiustata – denuncia don Ivan – La tragedia non è servita a nulla. i politici non devono dimenticare. Messigno non dimentica ed è un segno positivo». Un messaggio d’affetto è stato mandato alla famiglia Ruggirello e alla famiglia Cascone dal vescovo di Pompei, Tommaso Caputo.

Stasera, ci sarà una fiaccolata dei giovani amici di Anna Ruggirello, una giovanissima universitaria in ingegneria che quella mattina veniva accompagnata dalla madre alla stazione per andare a seguire un corso al quale non arrivò mai.

fiume sarno

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE