Tentano una truffa dello specchietto in trasferta, ad Aversa, nel Casertano, ma scelgono la vittima sbagliata: un magistrato che sente subito l’odore della truffa e fa arrestare, dopo la denuncia, i tre “furbetti”.

In manette sono finiti Giuseppe Buccelli, 29enne residente a Pomigliano d’Arco, Alex Armando Angrisani, 23enne di Napoli e Roberto Niola, 34enne residente a Casalnuovo: i tre sono già pregiudicati e già destinatari del divieto di ritornare nel Comune di Aversa per 3 anni, insomma il classico “foglio di via”.

I tre, infatti, hanno provato a raggirare il magistrato lanciando il classico sassolino contro la vettura per “imitare” il rumore dell’auto che tocca lo specchietto. La richiesta è stata di 80 euro, ma l’uomo ha avvisato le forze dell’ordine che hanno stretto le manette intorno ai polsi dei malviventi.

specchiettisti