Lascia strascichi, naturalmente, la tragedia che ha colpito la 52enne Nunzia Cascone e la figlia di 20 anni, Anna Ruggirello, morte dopo essere cadute con la loro auto nel fiume Sarno in seguito ad un tamponamento in via Ripuaria.

Il Comune di Pompei, infatti, ha deciso di denunciare la Regione per il reato di omissione di atti d’ufficio, oltre ad un esposto alla Corte di Appello per intimare Palazzo Santa Lucia ad intervenire sui suoi di propria competenza. Tutto è partito dalla richiesta della Giunta Uliano di avviare il disboscamento degli alberi sulla “strada della morte”.

Ma la risposta della Regione, a cui compete la manutenzione degli argini, è stata evasiva, invitando il sindaco a chiudere la strada nelle giornate di pioggia. Insomma, una replica che dalla Giunta è stata vista come un modo per lavarsi le mani davanti ad un altro dramma.

nunzia anna