Un tir carico di sigarette di contrabbando provenienti dall’Ungheria è stato intercettato dai carabinieri nei pressi di Sant’Anastasia. Sequestrate 2,5 tonnellate di “bionde” della marca 821.

Da diversi giorni i militari della Compagnia di Casoria attendevano l’arrivo del mezzo con targa ungherese. Questa mattina, le gazzelle dell’Arma hanno intercettato e bloccato il tir ungherese con motrice azzurra e telo grigio carico di 250 casse di sigarette. L’autista, Janos Barnucz 34enne ungherese, si è fermato senza opporre resistenza. Inizialmente ha tentato di sviare l’attenzione dei carabinieri esibendo i documenti di circolazione, ma quando è stato aperto il portellone posteriore dell’autoarticolato, il contrabbandiere si è rassegnato e non ha più proferito parola.

Sono in corso indagini per stabilire l’esatta provenienza e quale sarebbe stato il canale di distribuzione dell’ingente quantitativo di sigarette italiane, provenienti dall’estero, un carico che avrebbe fruttato 350mila euro sul mercato del contrabbando. Barnucz è stato arrestato e sarà processato per direttissima.

sequestro sant'anas