Rivolta a Sant’Anastasia, Asl a rischio chiusura: i cittadini dovranno spostarsi in altre città


132

Sale la tensione in città per la possibile chiusura della sede dell’Asl in via Madonna dell’Arco. La struttura, infatti, sarebbe finita nel tritacarne dei tagli per la riduzione dei costi di gestione dell’Azienda sanitaria Napoli 3 Sud.



Insomma, una grossa grana per la popolazione di Sant’Anastasia che a questo punto sarebbe costretta a spostarsi fino ai comuni limitrofi per le normali operazioni della sanità pubblica. Gli uffici della farmacia interdistrettuale, l’ufficio veterinario, il servizio di guardia medica e la postazione del 118, sarebbero quindi destinate a confluire a Pollena Trocchia, Cercola e Pomigliano d’Arco.

Secondo quanto riportato dal quotidiano “Roma”, inoltre, la notizia troverebbe fondamento in una lettera inviata circa due settimane fa al direttore generale dell’Asl, Maurizio D’Amora, dai consiglieri comunali e dalla segretaria del Pd cittadino, da cui risulta che «il caposervizio Affari Generali dell’Azienda sanitaria ha avviato la dismissione della sede di Madonna dell’Arco». I cittadini, intanto, sono già sul piede di guerra.

asl sant'anas

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE