Rapinano farmacia a Sant’Anastasia e negozio a Pollena, 3 arresti dopo inseguimento


199

Rapinano in sequenza una farmacia e un negozio di detersivi e vengono presi dai carabinieri dopo un lungo e concitato inseguimento. Il fatto questa notte, quando i carabinieri della stazione di Sant’Anastasia e della tenenza di Cercola hanno tratto in arresto in flagranza di reato per due rapine perpetrate in sequenza a una farmacia e a un negozio di detersivi di Sant’Anastasia e Pollena Trocchia Gennaro Esposito, 43 anni, residente a Napoli in via Del Flauto Magico, Ciro Perna, 28enne, residente a Napoli in via Vela e Giuseppe De Rosa, 40 anni, residente a Napoli in via velotti, tutti già noti alle forze dell’ordine



Poco prima delle 20 di ieri, orario di chiusura delle attività commerciali, i tre, travisati con sciarpe e armati di una pistola, hanno rapinato una farmacia nei pressi del santuario di Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia minacciando la titolare 45enne e costringendola a consegnare l’incasso della giornata, circa 1.200 euro. Subito dopo, sempre travisati e armati, hanno fatto irruzione in negozio di detersivi in via Mazzini di Pollena Trocchia minacciando il titolare 30enne e costringendolo a consegnare circa 700 euro. Un cittadino si è accorto della rapina in farmacia e ha chiamato il 112 segnalando la corporatura dei malviventi e il mezzo da loro usato. I militari della stazione anastasiana sono intervenuti e hanno intercettato i malfattori mentre si allontanavano dalla zona percorrendo ad alta velocità via Mazzini a Pollena a bordo di una Fiat 500, che è risultata rubata 3 giorni fa a Cercola.

I tre non si sono fermati all’alt e sono stati inseguiti, venendo bloccati in via san Gennariello. De rosa è sceso dalla 500 e si è dato alla fuga a piedi, ma è stato individuato dai componenti una pattuglia della tenenza di Cercola nel frattempo intervenuta, che l’ha trovato nascosto sotto una catasta di legna nel cortile di una abitazione di via Dante.

Le somme rapinate sono state recuperate e restituite alle vittime delle due rapine. È stata rinvenuta e sequestrata anche la pistola usata per le rapine, una pistola scenica. Gli arrestati sono stati condotti nella casa circondariale di Poggioreale.

S

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE