Contrabbando, trenta chili di sigarette in casa: arrestata una 56enne

95

In manette una donna trovata in possesso di 30 chilogrammi di sigarette di contrabbando. Ad essersi resa responsabile del reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri è stata Angela Spiezio, una 56enne residente in via San Marco.



A fermarla sono stati i carabinieri della stazione di Pomigliano d’Arco, che hanno scoperto l’attività illegale della donna nel corso di un’attività info-investigativa. Grazie a controlli e ai pedinamenti messi in atto dai militari dell’Arma guidati dal maresciallo Domenico Giannini, si è scoperto che la Spiezio era dedita al traffico illecito di sigarette e che per questa sua attività si spostava anche nei vicini Comuni di Pomigliano e Volla.

Ma l’altro giorno i carabinieri hanno deciso di fare irruzione nella sua abitazione e nel corso della perquisizione hanno trovato 30 chili di sigarette prive del sigillo del Monopolio di Stato. La Spiezio, che era già conosciuta alle forze dell’ordine sempre per reati riguardanti il contrabbando di sigarette, è ora agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

sigarette contrabbando

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE