Ancora caos nei cimiteri dell’area vesuviana. Stavolta a denunciare un “caso limite” è un’anziana donna di Trecase che nella ricorrenza di Ognissanti ha trovato la sua cappelle gentilizia “occupata” da due defunti che non conosce.

La donna, infatti, all’ingresso della cappella ha notato che c’erano altre persone mentre all’interno si è imbattuta in due defunti non appartenenti alla sua famiglia. Un uomo le ha detto di avere acquistato metà dell’edificio, ma naturalmente la pensionata non è al corrente di nulla.

Insomma, la vicenda del cimitero consortile di Trecase e Boscotrecase in via Cifelli finirà inevitabilmente nelle aule giudiziarie. La 78enne, infatti, ha già dato mandato agli avvocati.

cimitero trecase boscotre