“Cartelle pazze”, audizione in Regione: «Gori non farà nessun passo indietro»

57

«A seguito dell’Audizione odierna di Gori e Ato3 in merito alle cosiddette “bollette pazze”, ritengo indispensabile la convocazione ad horas di un tavolo tecnico per chiarire la posizione che la Regione Campania intende assumere in questa assurda vicenda di cattiva amministrazione».



A dichiararlo è il Consigliere regionale Anita Sala, a margine dell’Audizione richiesta in Commissione trasparenza, presieduta dalla consigliera Giulia Abate, sulle fatture relative ai recuperi tariffari degli anni 2006-2011 e alla quale hanno preso parte l’amministratore delegato di Gori, Claudio Cosentino, e il direttore generale di Ato3, Carmine Felaco.

«L’assenza dell’assessore Romano e di qualsiasi suo funzionario, lascia intendere che il Governo regionale non muoverà un dito per impedire che si mettano le mani nelle tasche dei cittadini a causa di un calcolo di previsione dei costi del tutto errato e di cui gli stessi utenti non hanno alcuna responsabilità. Gori – conclude Sala – nonostante abbia differito l’attività di riscossione in bolletta di 30 giorni, non farà ulteriori passi indietro, avendo dichiarato in Audizione che l’importo di 122 milioni di euro sulle partite pregresse non sarà oggetto di prescrizione».

gori

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE