«Abbiamo raccolto l’allarme dei sindaci e dei comitati civici sullo stato delle discariche dell’area vesuviana che non sono state messe in sicurezza e necessitano di un’urgente azione di effettiva bonifica – afferma il presidente della Commissione speciale, Antonio Amato – La delibera di giunta regionale del 15 ottobre scorso in materia di Accordo di programma relativo alle Aree del litorale vesuviano ripropone interventi per operazioni di prebonifica che, seppur importanti, non sono risolutive del problema – sottolinea Amato – ed inoltre mancano, tra i siti oggetto di intervento, alcune aree che versano in gravi condizioni ambientali».

«Si rischiano, quindi, interventi ripetitivi, ma non risolutivi né esaustivi. Il nostro obiettivo, come commissione – conclude l’esponente del Pd – è proseguire nello spirito di massima collaborazione istituzionale per favorire il percorso e soprattutto l’attuazione delle bonifiche».

Sul delicato argomento delle bonifiche sul Vesuvio si è espressa Anita Sala, consigliere e membro della commissione: «Ritengo indispensabile il coinvolgimento dell’Ente Parco nazionale del Vesuvio – sostiene l’esponente dell’Idv – per mettere in piedi una cabina di regia in grado di monitorare costantemente l’iter di messa in sicurezza dei luoghi e il concreto contributo messo in campo dal Corpo Forestale».

Discarica Sari-Rifiuti[0][0]_Public_Notizie_270_470_3