Bomba a mano in un garage di Poggiomarino: era del re delle rapine


564

Una bomba a mano di fabbricazione della ex Jugoslavia. È stata trovata a Poggiomarino, nel garage dell’abitazione del 31enne, Gerardo Porro, arrestato il mese scorso con l’accusa di essere a capo di un gruppo di rapinatori che aveva scosso le rivendite di Pompei e Palma Campania.



L’uomo, infatti, aveva lasciato un bigliettino alla moglie durante un colloquio in carcere avvenuto lo scorso 28 ottobre. Il classico “pizzino” rinvenuto però dalle forze dell’ordine ed in cui Porro aveva scritto alla moglie di guardare dietro ad una cucina conservata in garage. Naturalmente i militari dell’Arma sono immediatamente intervenuti e nascosta dietro ai mobili hanno trovato una bomba a mano.

L’arma da guerra era perfettamente funzionante e chiusa in una grossa busta di cellophane. I carabinieri di Pompei, che stanno indagando sul caso delle rapine, hanno successivamente consegnato la bomba agli artificieri che hanno provveduto a farla brillare. Per Porro, dunque, ci sono nuovi guai.

bomba a mano

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE