“Voliamo coi libri”, letture ad alta voce in piazza a Boscoreale


143

Si è tenuta questa mattina, in una splendida e assolata piazza Vargas a Boscoreale, l’iniziativa dal titolo “Voliamo coi libri” voluta e organizzata dalle associazioni Art Live e La Fenice Vulcanica, la Pro Loco Boscoreale “La Ginestra” e il gruppo “Teatro della Scodella”.



L’evento, che ricadeva nell’ambito del “Mercatino dei libri”, nonostante dei problemi improvvisi sopraggiunti all’ultimo ha riscosso un buon successo di partecipazione, con diverse persone che dall’alto di un palchetto hanno letto a voce alta i brani scelti dai propri libri preferiti. Libri come “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry e “Lo Cunto dei li Cunti” di Giambattista Basile, ma anche testi di canzoni come “Sogna Ragazzo Sogna” di Roberto Vecchioni: il senso dell’iniziativa era quello di dare spazio alla lettura in un’epoca in cui il tempo libero viene sempre più assorbito dall’interazione con i social network e in cui l’utilizzo della carta stampata sta subendo un forte ridimensionamento. I libri, al giorno d’oggi, possono ancora aiutare – anzi, aiutano maggiormente – ad evadere dalla realtà e a costruire la cultura necessaria a vivere un presente quanto mai tormentato. Iniziative come questa danno merito alle associazioni che sul territorio boschese sono da sempre attive mantenendo un presidio di cultura e si spendono in maniera gratuita per il bene comune e per la collettività. Anche i bambini hanno potuto leggere i loro libri preferiti e a tutti sono stati distribuiti dei palloncini colorati, poi liberati in aria come metafora della libertà di espressione e di pensiero.

Libertà di parola, dunque, per quanto alle istituzioni, troppo spesso trainate a forza in certi tipi di eventi, e ad altri tipi di poteri tutto questo possa fare paura: i consensi da parte della popolazione non sono mancati. Forte è stata la gioia per un’iniziativa di tale genere ed è questa la cosa più importante. «Speriamo che in futuro possano esserci altri momenti come questo», hanno detto in conclusione della manifestazione Venere Stanzione, presidente dell’associazione La Fenice Vulcanica, e Cristina Ermenegildo della Pro Loco Boscoreale “La Ginestra”: «È importante fare cultura ed è importante leggere, soprattutto oggi che viviamo tanti problemi».

voliamo coi libri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE