Tradizione Contadine, Palma e Slow Food puntano al distretto enogastronomico


111

La città e l’intero territorio come centro di eccellenza per la cucina. Il progetto della Festa delle Tradizioni Contadine prende insomma piede e propone l’idea da sviluppare nei prossimi anni: quella di realizzare un distretto enogastronomico nolano-vesuviano e che abbia in Palma Campania il propulsore ideale, sfruttando tutte le colture ed i prodotti tipici dell’area.



Un’idea che è stata spiegata in maniera chiarissima durante il convegno di apertura della terza edizione della manifestazione: ci hanno pensato i vertici regionali e provinciali di Slow Food, infatti, ad illustrare i concetti base a cui hanno aderito tante delle eccellenze palmesi. E per la prima volta, durante il dibattito, il cibo non è diventato il contorno bensì la portata principale, nel vero senso della parola. Cuochi, pizzaioli ed artigiani cittadini hanno difatti mostrato alla platea le loro preparazioni cucinandole sul momento e facendole assaggiare ai presenti. Un vero successo portato a compimento dagli chef cittadini che hanno proposto un menù davvero speciale partendo dalle crocchette con patata conservata nel terreno, fritture con ricotta di fuscella; pizza con le nocciole. E per i primi scialatielli con pomodori del piennolo. E ancora per il secondo maialino casertano tritato con mela annurca e nocciole, fino al dolce: graffa con crema di cioccolato preparato con latte nobile.

Raggiante il sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone: «Siamo riusciti a fare collaborare tutte le attività enogastronomiche della città, che dovrebbero essere in competizione ma che in questa fase sono unite per ravvivare la città ed esportare il marchio “Palma” oltre i confini del territorio». «Una scommessa che sta funzionando grazie all’impegno di tutti», spiega l’assessore al Commercio e promotore della manifestazione, Nello Donnarumma.

tradizioni contadine

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE