Suicidio Eddy De Falco, la moglie Lucia riapre il panificio grazie alla solidarietà


237

A distanza di otto mesi dal suicidio di Eddy De Falco, il pizzaiolo 43enne di Pomigliano d’Arco la cui rivendita si trovava a Casalnuovo e che si tolse la vita lo scorso febbraio dopo aver ricevuto una multa da duemila euro per la presenza della moglie, priva di regolare contratto nel proprio esercizio commerciale, riapre il panificio che sarà gestito dalla moglie, grazie anche alla solidarietà di quanti rimasero colpiti dalla tragedia.



“Casalnuovo non dimentica” lo slogan usato per la locandina di annuncio della riapertura, con l’inaugurazione che si svolgerà lunedì 27 ottobre alle 20, alla presenza del sindaco Antonio Peluso, e del vice presidente alla Camera, Luigi Di Maio. «Speedy Pizza torna a sognare grazie alla solidarietà – ha commentato la moglie dell’uomo, Lucia Poli – quella della gente comune, al calore degli amici commercianti, all’impegno di Enti come la Camera del Commercio nella persona di Maurizio Maddaloni e l’Ebac attraverso Fabrizio Luongo, all’amico Giovanni Di Matteo, presidente dei commercianti di Casalnuovo, alla collaborazione delle amministrazioni comunali di Casalnuovo di Napoli e Pomigliano d’Arco, e a tutti coloro che hanno dato un sostegno morale».

“Il Fatto Vesuviano” aveva anticipato la settimana scorsa la riapertura dell’attività commerciale annunciata durante l’incontro di Paolo Brosio a San Giuseppe Vesuviano, quando la moglie di Eddy, Lucia, aveva ringraziato il giornalista per la sua solidarietà che l’aveva aiutata appunto a rimettere in piedi il locale. Per l’evento, intanto, è stata stabilita un’area pedonale all’imbocco di via Virnicchi fino alla traversa di via Fontana, dove saranno allestiti anche dei tavoli per la degustazione delle nuove pietanze del locale, e dove si svolgerà una serata condotta da Mario Pelliccia.

speedy pizza ok

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE