Studentessa eccellente ma povera: il Comune “adotta” una ragazza e le paga l’università

134

Correva il rischio di dovere dire basta agli studi, nonostante i risultati eccellenti finora ottenuti. La sua famiglia, infatti, è troppo povera per pagare le tasse di iscrizione ed i mezzi di trasporto quotidiani da Striano sino alla sede dell’Ateneo. Ma il Comune è venuto in soccorso alla giovane con una delibera speciale con cui “adotta” di fatto la protagonista di questa storia da “libro cuore”.



La Giunta ha infatti deliberato un contributo di 150 euro per le tasse di studio, 200 euro per il trasporto e altre 150 euro per sostenere i bisogni primari della famiglia. Inoltre c’è già uno stanziamento previsto per il 2014, quando secondo le intenzioni nel bilancio saranno inseriti 500 euro al mese per consentire alla ragazza di esprimere serenamente le sue potenzialità.

«Si tratta di un caso di reale indigenza e di veritiere potenzialità che andavano coltivate – spiega l’assessore comunale alle Politiche sociali, Rosa Rega – Abbiamo approvato questo contributo perché era realmente necessario e naturalmente ci riserviamo di valutare altre situazioni simili qualora ci venissero segnalate».

Striano-2

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE