Le ricette della Lady: rotolo di pizza con scarole


276

Quante volte, veniamo assaliti da un desiderio irrefrenabile di pizza? Ecco. Per evitare questo problema e realizzare il proprio desiderio, la vostra Lady vi consiglia due soluzioni: recarvi da uno staff di amici, capeggiati da Luigi Cippitelli, maestro dell’Arte della vera pizza napoletana, a San Giuseppe Vesuviano (Na), presso “Voglia di pizza” (unico aggettivo, per descrivere il loro lavoro: “sublime”), oppure, realizzare una ricetta ugualmente gustosa e genuina, a casa vostra. Nel caso vogliate cimentarvi tra le vostre mura… Afferrate il grembiule, che si parte! 🙂



LADY ROTOLO DI PIZZA CON SCAROLE

Tempo di preparazione: 30 minuti per impasto + 2 ore di lievitazione + 30 minuti di forno

Ingredienti, per due pizze

Per l’impasto
1 kg. di farina;
25 gr. di lievito di birra;
20 gr. di sale;
olio extravergine di oliva q.b.;
acqua q.b.

Per il ripieno
2 scarole;
20 olive nere di Gaeta;
origano secco selvatico q.b.;
20 capperi di Salina (Presidio Slow Food);
4 filetti di acciuga sott’olio;
sale q.b.;
pepe nero macinato fresco q.b.;
pecorino romano a pezzetti q.b.;
parmigiano reggiano D.O.P. grattugiato q.b.;
pinoli q.b.;
uva passa (per chi piace) q.b.

Preparazione

Sciogliete il lievito di birra in poca acqua tiepida; disponete su un tavolo di marmo (o in legno), la farina a fontana e versate nel mezzo il lievito, il sale e tre cucchiai di olio; impastate per circa 10-15 minuti, aggiungendo l’acqua necessaria ad amalgamare bene la pasta; una volta ottenuto un impasto omogeneo, disponetelo in un recipiente capiente e abbastanza alto e fate riposare per circa 2 ore, coperto da un panno di cotone in ambiente caldo, oppure nel forno precedentemente scaldato.
Durante il tempo di lievitazione, lavate e pulite le scarole e cuocetele in acqua; quando saranno cotte, scolate. In una padella-tegame antiaderente, versate due cucchiai d’olio e.v.o. e – a temperatura moderata – fatevi scaldare uno spicchio di aglio pulito e schiacciato; aggiungetevi le olive snocciolate ed i capperi e fate sfrigolare; poi, versate i filetti di acciuga e dopo pochi secondi, aggiungete le scarole bollite tagliate a pezzi e l’origano.
Fate cuocere per circa 5 minuti, avendo cura di girare gli ingredienti con un cucchiaio di legno.
Una volta pronto l’impasto (dovrà raddoppiarsi di volume), dividetelo in due pagnotte: una, vi servirà per la preparazione attuale; l’altra, potete anche congelarla, per la realizzazione di un’altra pizza, nei giorni seguenti, oppure realizzarne una seconda, raddoppiando gli ingredienti del ripieno.
Stendete il panetto con l’aiuto di un matterello, fino a fargli assumere la forma allungata di quello che sarà un rotolo; ungete di olio una teglia da pizza quadrata grande e disponetevi in senso diagonale, la base del rotolo; ungete anche questa, in superficie, con dell’olio e.v.o., salate e pepate. A questo punto, disponete lungo tutto il rotolo la scarola cotta (mi raccomando: estraete lo spicchio di aglio) ed aggiungetevi pezzetti di pecorino, pinoli, uva passa e terminate con una spolverizzata di parmigiano reggiano grattugiato.
Chiudete il rotolo, facendo combaciare i lembi dell’impasto, da tutti e quattro i lati ed infornate in basso, a 200°, per circa 25 minuti, in forno preriscaldato alla medesima temperatura. Gli ultimi 5 minuti, facendo sempre attenzione a non bruciare il tutto, passate il rotolo al grill.
Sfornate ed impiattate a fettine.
Buon appetito, dalla vostra Lady! Al prossimo giovedì!

pizza scarole ok

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE