Le ricette della Lady: Gnocchetti alla crema di cavolfiore e provolone del Monaco


170

Alzi la mano, chi proprio “adora e non può fare a meno” di mangiare il cavolfiore. Ehm… Un po’ pochini, vedo. Molti lamentano l’odore persistente, nel cucinarlo; altri, sostengono di avere problemi di gonfiore intestinale, dopo averlo mangiato.



In realtà, il cavolo è un vero toccasana: non solo per l’apporto di fibre e vitamine, ma per la straordinaria capacità di consentire l’assimilazione del ferro, data la presenza di vitamina C in buona quantità. Ottimo per chi soffre di intolleranza al glutine, o celiachia, o diabete, contiene agenti anti-cancro ed anti-iodio molto rilevanti. È vero: quando alcune delle sostanze in esso contenute, passano allo stato gassoso, il nostro sensibilissimo olfatto potrebbe risentirne, ma in luogo dei benefici che si possono ottenere dal mangiarlo, direi che qualche sacrificio si può sempre fare, no?

Poi… Provate a versare qualche goccia di aceto, durante la cottura, o qualche patata tagliata a pezzi. Vedrete: il cattivo odore, si attenuerà. Detto questo, sappiamo che sopratutto ai bambini, non piace mangiar cavoli. Un po’ per rispondere alle esigenze dei piccoli uomini e delle piccole donne ed un po’ per regalarvi una ricetta diversa, per preparare la pasta con i cavoli, ho realizzato il piatto che segue. Forza: ai fornelli! Si parte!

LADY GNOCCHETTI ALLA CREMA DI CAVOLFIORE E PROVOLONE DEL MONACO

Tempo di preparazione: 80 minuti circa

Ingredienti, per quattro persone
1 cavolfiore bianco medio;
350 gr. di gnocchetti sardi di semola di grano duro;
olio extravergine di oliva q.b.;
1/2 cipolla bianca;
2 fettine di prosciutto cotto;
1 pezzetto di parmigiano reggiano D.O.P.;
100 gr. di parmigiano reggiano D.O.P. grattugiato;
sale q.b.;
pepe nero macinato fresco q.b.;
200 gr. di Provolone del Monaco stagionato meno di sei mesi;
2-3 foglie di basilico fresco

Preparazione

Tagliate a ciuffetti grandi il nostro cavolo, privandolo delle foglie esterne e sciacquatelo sotto l’acqua corrente; fate scaldare una pentola di acqua e, poco prima che questa raggiunga l’ebollizione, aggiungetevi il cavolo in pezzi; coprite e fate cuocere per circa 30 minuti (deve diventare morbido, non “molle”, per questo, fate la prova forchetta: appena entra con facilità, terminate la cottura), poi scolate.
Con l’aiuto di un frullatore ad immersione, riducete il cavolo in crema (mi raccomando: non deve essere liquida!).
In un tegame antiaderente, fate scaldare due cucchiai di olio e.v.o., con un pezzetto di parmigiano; aggiungetevi le fettine di prosciutto a pezzetti (per chi ama i sapori più forti, va benissimo anche la pancetta coppata) e fate rosolare appena; poi aggiungetevi la cipolla tagliata a pezzi piccoli e fate dorare; a questo punto, versate la crema di cavoli, il sale, il pepe (attenti.. Evitate, se a tavola ci sono i bimbi!) ed un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato.
In una pentola con abbondante acqua salata e bollente, cuocete gli gnocchetti al dente; scolateli e versateli nel composto di cavolfiore, girando con un cucchiaio, per far amalgamare bene i sapori; aggiungetevi il basilico spezzato con le mani.
A parte, tagliate a dadini il provolone del monaco (se a tavola ci sono bimbi, utilizzate un provolone del monaco realizzato in giornata, oppure un formaggio più dolce).
In uno stampo da forno, disponete uno strato di pasta condita, sul quale andrete a versare del parmigiano reggiano grattugiato e del provolone; per poi, coprire il tutto con altra pasta, altro parmigiano ed altro provolone.
Infornate a 180°, per circa 30 minuti, per poi passare il tutto al grill, per 7-8 minuti, fino a veder formata una crosticina, sulla superficie.
Fate riposare per circa 10 minuti a temperatura ambiente, impiattate e servite.
Scommettiamo, che non vi stancherete mai, di prepararla, questa ricetta?
Buon appetito, dalla vostra Lady!
Al prossimo giovedì!

Gnocchetti alla crema ok

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE