Relazione contrastata: spara contro i familiari della sua amante, viene picchiato e arrestato

87

Ha esploso alcuni colpi di pistola contro i parenti della sua amante che si opponevano alla relazione clandestina. Ma ha avuto la peggio perché, dopo aver terminato i colpi, è stato aggredito dalle vittime.



Ora si trova in ospedale – in stato di arresto – con le accuse di tentato omicidio, detenzione illegale d’arma da fuoco e spari in luogo pubblico. Il fatto è avvenuto a San Vitaliano. Protagonista un uomo di 68 anni, che ha fatto fuoco contro un 46enne e un 36enne, genero e figlio – rimasti per fortuna illesi – di una donna di 62 anni del posto, con i quali aveva litigato a causa dalla sua relazione sentimentale con la donna, relazione clandestina alla quale i parenti della donna erano contrari.

Quando i militari sono giunti sul posto, hanno trovato 3 bossoli calibro 7,65 e, a poca distanza, hanno bloccato il responsabile degli spari. Nel corso di indagini espletate successivamente è emerso che effettivamente il 68enne e la 62enne da circa un anno avevano una relazione sentimentale, contrasta dai familiari della donna.

pistola

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE