Si ferma la cattura dei cani randagi attivata per motivi di sicurezza e per ragioni igienico-sanitarie. A riportare la notizia è il quotidiano “Roma”, che parla di una lettera inviata dall’Asl Napoli 3 – settore animali e veterinaria – al comune di Somma Vesuviana.

Il responsabile dell’Unita, infatti, scrive che non può andare incontro alle richieste pervenute da Palazzo Torino a causa di motivi logistici e che dunque per il momento il servizio è fermo. Lo stesso, in tal senso, sta accadendo anche in altri comuni del Vesuviano da cui pure erano arrivate istanze in tal senso.

Sempre dal “Roma” arriva la replica dell’assessore comunale competente, Giovanni Salierno: «La comunicazione – spiega – non esime il mio assessorato e l’amministrazione tutta dal garantire che ogni strumento sarà utilizzato per risolvere il problema nel più breve tempo possibile».

Cani_randagi_in_giro_Favara