Circa 740mila articoli cinesi contraffatti, privi del marcio Ce e potenzialmente pericolosi per la salute, sono stati sequestrati dai finanzieri del Comando provinciale di Napoli. I “Baschi verdi” hanno individuato nei pressi di via De Roberto, nella zona industriale del capoluogo campano, un capannone industriale utilizzato come deposito di merce di provenienza cinese.

Prodotti che veniva immessa nel circuito commerciale attraverso un punto vendita in via Galileo Ferraris nell’area Est di Napoli. Sotto sequestro il magazzino e circa 740mila articoli vari tra cui oltre 232mila carte da gioco e accessori per Playstation e cellulari contraffatti, circa 59mila apparecchi elettronici marchiati China Export e privi del previsto marchio 449mila prodotti estetici potenzialmente dannosi per la salute perché non sottoposti alle verifiche prescritte dal ministero della Salute.

Il valore della merce sequestrata è di circa un milione di euro. Il responsabile della ditta individuale è stato segnalato all’autorità giudiziaria.

contraffazione