Prevenzione a Madonna dell’Arco: iniziative contro Sla, ipoacusia e cancro

78

Saranno sotto la “lente di ingrandimento” Sla, Ipoacusia e cancro, con tre eventi per informare, per far conoscere, prevenire, sostenere coloro che soffrono e coloro che offrono servizi al cittadino. Tutti concentrati nella giornata di domenica 12 ottobre, dalle 9,30 alle 13,30 si terrà in piazza Madonna Dell’Arco un evento ludico sportivo con finalità benefiche dal titolo “Schiaccia la SLA”, organizzato dall’Associazione URBE Vesuviana.



La manifestazione, con il coinvolgimento dell’associazione sportiva Fortitudo Pallacanestro, prevede varie attività di intrattenimento ed un torneo di pallacanestro 3 contro 3, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza all’associazione Aisla. Presso il Santuario di Madonna dell’Arco, invece, le visite organizzate dall’Associazione “Assistenza Malati Oncologici” (Amo) di Sant’Anastasia si terranno l’11 e 12 corrente, due giornate di informazione sull’importante servizio di assistenza ai malati oncologici. Un test gratuito, a cura di medici coordinati dall’equipe del Policlinico di Napoli, è ciò che sarà offerto dalle 9 alle 13 nei locali della Biblioteca Comunale “Siani”, al fine di invitare i cittadini a prendersi cura del proprio udito e far conoscere come prevenire le ipoacusie ed altre problematiche dell’apparato acustico.

«Tutti conosciamo l’importanza della prevenzione e sappiamo quanto le associazioni fanno in questa ottica organizzando manifestazioni, raccogliendo fondi e mettendosi all’opera gratuitamente. Questi tre eventi sul territorio locale – dice il sindaco Lello Abete – hanno ottenuto il patrocinio ed il sostegno del nostro Ente perché hanno la caratteristica di fare informazione e offrire servizi concreti ai cittadini, ma anche perché rappresentano anch’essi un modo per stare insieme. Spero che la cittadinanza partecipi con interesse».

restyling arco

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE