In decine hanno manifestato per il reintegro del loro compagno licenziato. Un sit-in che si è tenuto ieri davanti al tribunale di Nola, dove i dipendenti della Dema di Somma Vesuviana hanno chiesto di restituire l’impiego al 38enne Cristian D’Avino.

L’operaio è stato licenziato dall’azienda ilo 3 luglio dopo una serie di scioperi in cui il delegato Fiom lamentava l’assenza della rotazione nei provvedimenti di cassa integrazione di cui era oggetto lo stabilimento vesuviano.

La vicenda, naturalmente, è già finita nelle aule giudiziarie e per i prossimi mesi si attende un primo pronunciamento da parte dei giudici del lavoro.

dema