Contributi a indigenti, il sindaco: «Sono “una tantum” e c’è l’ok degli assistenti sociali»

58

C’è stata qualche polemica a Striano a riguardo della delibera con cui il Comune ha aiutato una ragazza indigente a proseguire gli studi. Insomma, un bel gesto che non è piaciuto proprio a tutti. Ma il sindaco Aristide Rendina punta a fare luce su quella delibera ridimensionando il singolo contributo alla giovane in questione e facendo chiarezza sugli interventi.



«Ogni contributo approvato parte innanzitutto dalla relazione dell’assistente sociale che lavora a lungo per appurare i casi di reale bisogno. E nessuno in Giunta è al corrente su chi l’operatore stia lavorando – spiega il primo cittadino strianese – ad ogni modo non si tratta assolutamente di cifre elargite mensilmente, anzi sono semplicemente dei “gettoni” una tantum destinati a casi veramente limite e che non possono essere trascurati malgrado le ristrettezze economiche degli enti pubblici». Infatti, nella delibera della giovane che viene sostenuta per il percorso universitario sono elencati anche altri provvedimenti: a partire proprio dalla studentessa, a cui vengono elargiti 150 euro per il pagamento della prima rata della tassa universitaria. C’è poi la fattispecie di una ragazza disabile che ogni sei mesi devi recarsi a Pisa per sostenere delle cure ed a cui il Comune di Striano ha concesso 250 euro; infine c’è un “gettone” di cento euro ad uomo che si trova in forte difficoltà economica in quanto la sua pensione ammonta soltanto a 440 euro mensili.

«Dunque – vuole ancora precisare Rendina – non c’è alcun contributo mensile, ma si tratta di piccoli interventi previsti dalla legge, quando inoltre arriva il sì degli assistenti sociali». Per il futuro, infatti, l’Amministrazione ha pensato di stanziare 500 euro per sostenere altre situazioni del genere. E si tratterà sempre di spese una tantum.

rendina aristide

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE