Consorzio di Bonifica del Sarno, danno da 9 milioni: 24 dirigenti nel mirino della Finanza


127

La Guardia di Finanza di Nocera Inferiore, su delega della Procura regionale della Corte dei Conti, ha accertato un danno erariale di oltre 9 milioni di euro nella gestione del Consorzio di Bonifica Integrale del comprensorio del Sarno, nel salernitano e nel Vesuviano.



Al termine delle indagini effettuate dai finanzieri, la Procura della Corte dei Conti ha emesso 24 inviti a dedurre nei confronti dei responsabili del consorzio che dovranno risarcire l’ingente danno erariale. Ai responsabili consortili vengono contestate negli anni tra il 2009 e il 2013 nomine di consulenti esterni ai quali sono state corrisposte ingenti somme di denaro, il mancato versamento delle ritenute d’acconto operate sui dipendenti e l’omesso versamento dei contributi previdenziali obbligatori, oltre al versamento di emolumenti privi di controprestazioni lavorative e maggiori oneri conseguenti al mancato tempestivo versamento di contributi dovuti.

Le indagini dei finanzieri hanno appurato anche costi aggiuntivi derivanti dal conferimento in outsourcing per l’attività di riscossione consortile già svolta all’interno dell’ente.

finanza

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE