Consigli comunali a Terzigno, ora è polemica sull’affissione dei manifesti

65

Esplode feroce la polemica a riguardo dell’affissione dei manifesti pubblici per informare la cittadinanza dei consigli comunali, una bagarre che scoppia soprattutto dopo le due sedute saltate consecutivamente: la prima per mancanza del numero legale, mentre la seconda a causa dell’assenza per malattia del segretario dell’Ente.



Insomma, secondo l’opposizione non si può procedere in questo modo e la popolazione deve sapere quando e perché si tengono le sedute dell’assise di Terzigno. Il Comune, tuttavia, già da tempo aveva deciso di non stampare ed attaccare i manifesti per le convocazioni dell’assemblea, una forma di spending review attuata in considerazione del fatto che in molti possono apprendere delle riunioni attraverso la piattaforma di internet. Ma a questo punto, però, nascono le vere e proprie polemiche: non sempre, infatti, il sito web dell’Amministrazione comunale viene aggiornato e talvolta qualche notizia rischia di “scappare”.

Secondo il gruppo “Scelta Democratica”, di cui fanno parte anche gli esponenti cittadini eletti nel Partito Democratico, è infatti necessario tornare ad attaccare i manifesti tra le strade di Terzigno. E nella polemica si inserisce anche il MoVimento 5 Stelle pur non avendo nessun esponente eletto e che tuttavia continua legittimante a riprendere le sedute di consiglio. I “grillini” chiedono in tal senso almeno un avviso di assemblea inviato via mail.

Comune di Terzigno - Fonte: Web

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE