Circum, solidarietà Regione a capotreno aggredito: si torna a parlare di polizia a bordo

48

L’assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania Sergio Vetrella ha chiamato al telefono la capotreno aggredita ieri da alcuni passeggeri su un convoglio della ex Circumvesuviana, esprimendole la propria solidarietà e vicinanza per quanto accaduto.



«Ho ringraziato la dipendente Eav, vittima di una vile e inaccettabile aggressione – spiega Vetrella – per aver dato dimostrazione, se mai ce ne fosse stato bisogno, della correttezza e serietà professionale dei lavoratori dell’azienda regionale dei trasporti, chiamati a svolgere il proprio lavoro in contesti spesso difficili e persino rischiosi per la propria incolumità e per quella degli altri cittadini perbene utenti dei servizi di trasporto pubblico locale. Proprio per tutelare il più possibile l’incolumità di dipendenti e viaggiatori – continua l’assessore regionale – abbiamo firmato un accordo con le forze di polizia che consenta di migliorare e incrementare il loro aiuto nel vigilare sulla sicurezza di persone, mezzi e infrastrutture e che sta dando i primi frutti. Si tratta di un protocollo che prevede una diretta collaborazione degli agenti di polizia, a sostegno dei nostri operatori durante l’espletamento dei servizi, ed in particolare in occasione dei controlli a bordo dei mezzi».

«Voglio quindi ringraziare anche il poliziotto in borghese che è prontamente intervenuto a difesa della nostra lavoratrice, oltre che naturalmente il prefetto, che ci è vicino in questa impegnativa battaglia al teppismo, al vandalismo e alla microcriminalità, purtroppo ancora molto diffusi sulle nostre linee».

Circumvesuviana

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE