Casa dell’acqua al posto del campetto fatiscente: esplode la rivolta dei ragazzini


151

«Non toccate il nostro campetto, anzi miglioratelo». È il grido degli adolescenti, soprattutto maschi, di Poggiomarino che non hanno digerito il progetto del Comune di installare una nuova casa dell’acqua in via Galimberti, dove da decenni insiste un campo da calcio al momento davvero ridotto male.



È stato sufficiente divulgare la notizia del progetto: a farlo è stato l’assessore competente, Antonio Boccia. Poi l’immagine modificata a computer è stata ripresa anche dalla pagina Facebook “Poggiomarino Siamo Noi”. E qui è scoppiato il putiferio: decine, infatti, sono stati i commenti di protesta dei giovanissimi, tra cui anche qualcuno dal tono minaccioso: «Distruggeremo tutto».

A Poggiomarino, dunque, saranno quattro le case dell’acqua: dopo le due già funzionanti nella villetta di via Nuova San Marzano e nella piazza di Flocco, sono previste altre due postazioni, quella di via Galimberti ed un’altra nella zona dell’area mercato.

casa acqua

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE