Come nel più tipico dei racconti di paura, come quelle storie che sembrano soltanto essere leggende e che all’improvviso acquisiscono i caratteri della realtà. Un terrore che ieri ha vissuto la comunità di Madonna dell’Arco, dove due donne rom avrebbero tentato di rapire una bambina di tre anni che si trovava all’interno del suo passeggino. Il fatto è avvenuto intorno alle 22, in piena “movida” davanti al Santuario mariano.

È stato sufficiente un attimo per scatenare il panico ed anche la rabbia. Secondo le persone presenti sul posto, e secondo la madre della piccola, le rom stavano per allontanarsi con il passeggino approfittando di un momento di confusione. La madre ha cominciato ad urlare, mentre sul posto si è scatenato il parapiglia. Qualcuno ha immediatamente avvisato i carabinieri, che sono arrivati sul luogo riuscendo così in questo modo a salvare dal possibile linciaggio.

Le nomadi hanno subito qualche colpo, ma nulla di grave sembrerebbe dalle prime notizie emerse. Sono state poi portate in caserma dove vengono tuttora trattenute per essere ascoltate ed in attesa di riscontri. Secondo chi si trovava sul posto non ci sono dubbi: volevano rapire la bambina. Naturalmente la versione resta tutta da verificare nei minimi particolari, ma la paura e la collera sono state davvero forti, tanto da fare temere per la salute delle donne additate come rapitrici.

rom