Tentata truffa, la Procura vuole sospendere il presidente del consiglio comunale di Nola


177

Terremoto al Comune di Nola, il capo della Procura della Repubblica di Nola, Paolo Mancuso, chiede la sospensione dall’incarico per il presidente del consiglio comunale, Saverio Barone, esponente di Forza Italia. A dare la notizia è il quotidiano online ReteNews24.



È arrivata come un ciclone, anche se attesa, la notizia nelle stanze del palazzo di piazza Duomo, della richiesta di revoca dall’incarico, per il presidente del Consiglio formulata da Mancuso, e che giungerebbe in seguito ad un’inchiesta choc avviata dagli uffici giudiziari, riguardante una serie di episodi illeciti avvenuti tra il 2012 e il 2013 nei quali si sarebbero resi responsabili amministratori e dirigenti del Comune di Nola e funzionari della Sma, la partecipata della Regione Campania che si occupa di bonifiche e tutela ambientale sull’intero territorio regionale.

Intanto questa mattina Barone sarà interrogato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale Nola, Enrico Campoli, interrogatorio al termine del quale dovrebbe giungere la risposta alla richiesta di sospensione dall’incarico avanzata dal Procuratore capo Mancuso. Il presidente dell’Assise cittadina deve rispondere del reato di tentata truffa; sarebbe infatti coinvolto nella vicenda della sostituzione della pompa idraulica in un asilo nido nolano, per la quale la ditta avrebbe presentato una fattura, stando ai magistrati, cinquecento volte superiore al valore di mercato.

nola

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE