Home Attualità Solidarietà a 2 membri di Casapound condannati, Di Fraia protesta con il...

Solidarietà a 2 membri di Casapound condannati, Di Fraia protesta con il saluto romano: è caos

Una foto con tanto di saluto romano contro la Corte di Cassazione. È il modo con cui il consigliere comunale di Sant’Anastasia, Alfonso Di Fraia, ha deciso di protestare contro la decisione della Suprema Corte di condannare due simpatizzanti di Casapound per aver ripetuto i gesti in vigore nel Ventennio fascista.

I due esponenti della destra avevano salutato a braccio teso nell’ambito di un raduno neofascista, emettendo poi il famoso grido “presente!”. Nei giorni scorsi, la Prima Sezione Penale della Corte (presidente Arturo Cortese, relatore Raffaello Magi) ha confermato le condanne riportate dai due, con la motivazione che «ci sono ancora rischi di “rigurgiti” antidemocratici – come indicano tanti recenti episodi avvenuti in Europa – che rendono necessario mantenere in vigore la legge Scelba che vieta la ricostituzione del partito fascista e gesti come il saluto romano». Nella foto pubblicata sul suo profilo Facebook, Di Fraia ha scelto di ripetere il saluto che è valso la condanna ai due.

«Io continuo a salutare romanamente», rivendica l’esponente dell’amministrazione guidata dal sindaco Lello Abete. «Ognuno può manifestare il proprio ideale – incalza il giovane consigliere comunale – questo dice la Democrazia (ammesso che esista)». Una provocazione, quella di Di Fraia, che non mancherà di far discutere e che già ha destato scalpore in Rete.

Posting....
Exit mobile version