I carabinieri del posto fisso Scavi di Pompei e della locale stazione insieme a colleghi del locale commissariato della polizia hanno individuato e bloccato nel sito archeologico degli scavi di Pompei un 44enne napoletano già noto alle forze dell’ordine e una 33enne di Sorrento che erano entrati abusivamente.

I due si erano introdotti nel sito archeologico scavalcando la recinzione. Allertati dalla centrale operativa dei carabinieri di Torre Annunziata e dalla sala regia del sito archeologico poliziotti e carabinieri sono riusciti a trovare e bloccare i due che per sottrarsi agli imminenti controlli si erano nascosti tra le sterpaglie.

Subito dopo averli bloccati è stato effettuato un accurato sopralluogo analizzando il percorso dei citati personaggi. Non sono stati riscontrati furti o danneggiamenti.

carabinieri scavi