Sant’Anastasia festeggia nonni e nipoti al Centro Liguori

66

Accompagnandosi con i nipoti, tutti i cittadini di terza età potranno stare insieme, tra musica e balli, al Centro Liguori il 2 ottobre prossimo, alle 18 per la “Festa dei Nonni”. Un evento preannunciato dal sindaco Lello Abete durante le recenti feste di cittadine centenarie, con l’intento di ”valorizzare l’aspetto della longevità, sia organizzando un evento dedicato agli anziani, sia mettendo in risalto la salubrità del vivere nel nostro paese”.



Ad accogliere i nonni al Centro Liguori vi saranno, in particolare, tante loro foto esposte, con dediche e lettere a tema, che gli alunni delle scuole elementari del territorio si sono adoperati a recuperare.  L’invito a realizzare questa idea è partito dal sindaco e dall’assessore alle Politiche Sociali, Cettina Giliberti, con un’apposita nota inviata ai Dirigenti Scolastici per chiedere l’adesione all’iniziativa, il favorire la partecipazione degli alunni ed il loro proporsi di accompagnare i propri nonni alla festa, riscuotendo la condivisione e l’entusiasmo dei ragazzi e dei loro familiari. «Ci tenevo molto a festeggiare degnamente i nostri anziani, testimoni delle tradizioni, cultura e storia del paese, nonché colonne dell’unità familiare – dice il sindaco Raffaele Abete – e punto di riferimento sicuro per consigli ed esempio di vita. E’ la prima volta che in paese si realizza una festa del genere, una festa per i nonni, che abbiamo rivolto a tutti ed in particolare al loro ambito familiare, puntando a far riscoprire il valore della condivisione delle esperienze personali di coloro che nella propria lunga vita ne hanno accumulate tante da essere un vero tesoro per il nostro paese».

«I nonni rappresentano la trasmissione di saperi, la saggezza dell’esperienza, i protagonisti attivi, in molti casi, della storia della famiglia su un livello trigenerazionale. Oggi, più che mai, la presenza dei nonni nella vita dei nipoti risulta significativa, dal punto di vista affettivo ed educativo. Anche Papa Francesco domenica scorsa – spiega Cettina Giliberti – ha sottolineato il compito che spetta ai nonni, l’eredità di valori che lasciano ai nipoti. Ridefinire la propria immagine come nonno, cioè come persona evoluta rispetto a ruolo, esperienza ed età non sempre è facile. E spesso è proprio il legame che unisce i nonni e i nipoti che facilita il passaggio da una fase all’altra del ciclo vitale di un individuo e della famiglia. Mi piace immaginare la curiosità dei bambini nei confronti dei racconti di vita dei loro nonni, come un filo che lega il passato al futuro. I greci definivano “agape” la forma di amore incondizionato, quella che mi piace ricondurre al  legame dei nonni con i nipoti. La Festa dei Nonni è alla sua prima edizione al Comune di Sant’Anastasia. L’attenzione dell’amministrazione e dell’Assessorato alle Politiche sociali è tanta nei confronti di tutte le fasce sociali e di sicuro seguiranno iniziative e progetti rivolti agli anziani, protagonisti della nostra Comunità».

centro liguori

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE