Colpi esplosi di notte in piazza, davanti al Santuario di Pompei, simbolo di fede e di speranza. I clan oltraggiano anche la Madonna del Rosario e spargono il sangue a due passi dal sagrato. È avvenuto la scorsa notte, ed a raccontare la vicenda è il quotidiano Metropolis.

Il 34enne pregiudicato G.C. stava infatti tornando a casa, quando è stato avvicinato da qualcuno: un solo colpo di pistola esploso dritto al ginocchio, un tentativo chiarissimo di intimidazione, dunque, ed al momento nessuna voglia di uccidere. L’uomo è rimasto a terra sanguinante, poi da solo si è alzato facendo scattare l’allarme.

È arrivato al più vicino pronto soccorso e qui ha raccontato cosa gli era successo. Sul fatto indagano i carabinieri di Torre Annunziata.

ambulanza