Mille firme contro i bengalesi irregolari. È il risultato raggiunto, domenica scorsa a Palma Campania, dal movimento “Industrialismo”. Un dato rilevante per un comune di 15mila abitanti.

Ma non è tutto. Il movimento vuole portare sempre più in luce il suo programma ed i propri obiettivi. Questa mattina, infatti, il presidente, Placido De Martino, è stato ospite di Radio Marte, mentre il 20 settembre, alle ore 17 e 30, in Piazza De Martino, è prevista la prima conferenza pubblica. Industrialismo, come ormai è ben noto nel comune palmese, chiede che i bengalesi (il gruppo di stranieri più corposo presente sul territorio) irregolari siano allontanati da Palma Campania e che quelli regolari rispettino le regole di civile convivenza, decoro urbano e le regole igienico-sanitarie.

Ma oltre ad un programma locale, denominato “Terra Felix” (tra i vari punti: favorire l’occupazione e proporre un sindaco donna), Industrialismo ne ha pronto anche uno nazionale, “Invictus”, da presentare alle prossime elezioni politiche.

La questione ha comunque spaccato in due la cittadina. Fautori del movimento si contrappongono, infatti, a chi definisce Industrialismo un gruppo fatto di ideali razzisti e senza fondamento.

manifesto industrialismo