Metano e “lavori scandalo”, la pioggia sbriciola l’asfalto: enormi voragini a Terzigno


407

La pioggia ha “lavato via” la lingua di asfalto utilizzata per ricoprire l’area dei lavori effettuati per la metanizzazione. Torna, dunque, lo spettro dei “lavori-scandalo” in via Nazionale già al centro di grosse polemiche il mese scorso, quando per installare le condutture del gas venne portata via la pietra lavica.



Ed è proprio l’asfalto adoperato per sostituire i basoli ad aver ceduto sotto il peso del primo acquazzone causando enormi e lunghe voragini sull’arteria, buche che sono molto pericolose per automobilisti e pedoni. Dunque, settembre comincia nel caos per Terzigno che si trova ad affrontare una vera e propria emergenza relativa alla viabilità ed all’ordine pubblico.

Duro il commento del Movimento 5 Stelle locale che già contestò le opere subito dopo la rimozione della pietra lavica: «I lavori di metanizzazione sono diventati come quelli per le fognature che da anni creano disagi alla circolazione cittadina. Ad ogni pioggia si aprono voragini che vanno poi rattoppate, gravando ulteriormente sul bilancio del palazzo municipale».

voragine

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE