Magliette, sciarpe e bandiere: tutto falso, scatta il megasequestro GUARDA IL VIDEO

111

I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno individuato e sottoposto a sequestro un opificio clandestino specializzato nella fabbricazione di divise calcistiche ed accessori (sciarpe, visiere, bandiere) di noti club di calcio nazionali ed esteri.



In particolare, militari della compagnia di Afragola hanno sequestrato un locale di 250 metri quadrati, con macchinari ed attrezzature professionali costituite da ben 540 cliché e 880 fogli per stampa serigrafica su tessuto, materie prime e semilavorati per la produzione di magliette da calcio nonché circa 6.500 accessori contraffatti. La merce, che una volta immessa nel mercato illegale avrebbe fruttato oltre 750mila euro, era destinata alla vendita in prossimità di strutture sportive di tutta Italia in occasione delle partite di calcio.

La titolare dell’opificio, una casalinga 50enne di Arzano, il marito, già gravato da precedenti specifici, ed un altro parente sono stati denunciati per i reati di contraffazione e di commercio di prodotti con segni falsi.

falsi

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE