Ennesima intrusione di estranei negli Scavi di Pompei: la notte scorsa un gruppo di 5 persone, 4 uomini e una donna, si è introdotto nell’area archeologica ma è stato individuato dai sistemi di video sorveglianza.

A renderlo noto è Antonio Pepe, sindacalista della Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria). Il fatto è successo intorno all’una. Non si sa con quali scopi i cinque siano entrati e se abbiano portato via qualcosa. Quando le forze dell’ordine sono giunte sul posto, il gruppetto si era già dileguato. I cinque sono stati intercettati dalle telecamere del sistema di videosorveglianza della Soprintendenza speciale di Pompei, Ercolano e Stabia, mentre percorrevano l’ultimo tratto di via Nocera, in direzione dell’uscita di Porta Anfiteatro. I sorveglianti notturni hanno immediatamente lanciato l’allarme e sul posto sono subito intervenuti pattuglie di polizia e carabinieri. Tra agosto e settembre è la terza volta che si registrano la presenza di intrusi di notte negli Scavi di Pompei.

La prima volta si trattò di una coppietta che aveva scelto le rovine antiche come luogo romantico per una notte d’amore. Poi fu la volta di un pescivendolo ubriaco che scavalcò il recinto non si sa con quali scopi. Intanto si attende che venga indetto il bando da un milione di euro per la realizzazione di un progetto di controllo sugli Scavi, peraltro inserito nel Grande Progetto Pompei.

scavi pompei notte