Gli era stato imposto di radiare quella automobile perché importata illecitamente ed “in odore” di furto dalla Romania. Invece, un 23enne residente a Poggiomarino e di nazionalità romena continuava tranquillamente a circolare per le strade cittadine e dell’intero comprensorio.

A fermarlo i carabinieri della stazione di Nola che in questi giorni hanno intensificato le operazioni di controllo sulle strade. Oltre ad andare serenamente su un veicolo che non doveva più esistere, l’uomo aveva addirittura un contrassegno assicurativo falso per provare a superare i posti di blocco.

Il 23enne straniero è stato denunciato dai militari dell’Arma per i reati di ricettazione e di falso, mentre l’automobile questa volta è stata sequestrata in attesa di inviarla alla demolizione.

posto blocco carabinieri